GLI ECOMUSEI

Gli ecomusei sono enti e istituzioni culturali che assicurano, su un determinato territorio e grazie alla partecipazione delle comunità locali, le funzioni di ricerca, conservazione, tutela, valorizzazione di un insieme di beni culturali, materiali e immateriali, rappresentativi di un ambiente, paesaggio, territorio e dei modi di vita che lì si sono succeduti e ne accompagnano lo sviluppo.

 

Sono, inoltre,  uno strumento di partecipazione popolare per la gestione del territorio e per lo sviluppo della comunità: l’ecomuseo è infatti un patto con il quale la comunità si prende cura del territorio.

Cervi Bosco Mesola
Ecomuseo del Cervo e del Bosco della Mesola
L’ecomuseo del Cervo e del Bosco della Mesola è compreso nel Parco Regionale del Delta del Po. Una visita è d’obbligo principalmente per la curiosità che suscita il Castello Estense
Manifattura dei Marinati
Ecomuseo delle Valli e della Manifattura dei Marinati
La cittadina lagunare di Comacchio da sem-pre famosa per la pesca dell’anguilla, offre al visitatore l’ecomuseo delle Valli e della Mani-fattura dei Marinati.
Museo delle Valli di Argenta
Ecomuseo delle Valli di Argenta
L’Ecomuseo di Argenta è costituito da tre stazioni museali e da una sezione naturalistica. Si compone del Museo delle Valli e le sue Valli, zone umide di acqua dolce che fanno parte del Parco
Etnoparco Villanova di Bagnacavallo
Ecomuseo delle Erbe Palustri
Villanova di Bagnacavallo faceva parte antica-mente di un complesso sistema territoriale di corsi d’acqua e zone umide
Museo del Sale Cervia
Ecomuseo del Sale e del Mare di Cervia
L’Ecomuseo del Sale e del Mare nasce dalla volontà di un’intera comunità di dare valore al proprio paesaggio, alla propria storia, al proprio futuro.
Ecomuseo della Bonifica di Marozzo-Lagosanto
Ecomuseo della Bonifica di Marozzo-Lagosanto
Lo stabilimento idrovoro di Marozzo mosso da macchine a vapore poteva, grazie a grandi ruote a schiaffo, sollevare e scaricare nel Po di Volano, tutte le acque provenienti dalle valli.