CHIAVICA DELL€AGRIFOGLIO

Costruita per risanare le acque del Galvano, il primo impianto apparteneva ai lavori di bonifica iniziati dagli Estensi nel XVI secolo; fu poi ampliata nel XVII secolo su un’ansa del Po di Volano mediante una costruzione su tre solide volte in cotto, robusti pilastri speronati ed un androne, sotto il quale passava l'antica strada.

 

La chiavica, attraverso speciali conche, provviste di porte che funzionavano secondo il principio vinciano, consentiva lo scolo delle acque basse, che a loro volta venivano convogliate in un canale derivatore per poi defluire nel Po di Volano.